lunedì 29 maggio 2017

L’IMPERIZIA DEL MEDICO UCCIDE, NON L’OMEOPATIA

E’ notizia di ieri la morte di un bambino per una otite batterica non curata. Si legge nella cronaca che il piccolo ha lamentato per due settimane dolore accompagnato da febbre molto elevata. Quale medico non avrebbe intrapreso una terapia antibiotica  dopo 48 massimo 72 ore? Solo uno sconsiderato od un incompetente. Certamente chi è specialista in pediatria sa che i bambini si ammalano con frequenza di infezioni respiratorie, spesso virali, e ciò comporta un accumulo di secrezioni nelle fosse nasali ed un’ostruzione tubarica con otalgia (dolore all’orecchio) limitato nel tempo, in assenza di febbre. Se il bimbo viene visitato  dal pediatra il giorno dopo si evidenziano un arrossamento o rigonfiamento  della membrana timpanica e i sintomi di una rinite acuta.

giovedì 18 maggio 2017

INTESTINO :secondo cervello

Facendo seguito all’articolo precedente, approfondiamo un altro aspetto, fin ora sconosciuto, sul ruolo neurologico dell ‘intestino.  Per quanto possa sembrare incredibile il nostro intestino contiene una struttura nervosa del tutto autonoma seppur strettamente connessa con il cervello contenuto nella scatola cranica.
Questa struttura, definita recentemente secondo cervello, è costituita da un intreccio di numerosi neuroni che sono posizionati nella mucosa e nella tunica muscolare intestinale. Essi sono in grado di produrre gli stessi neuromediatori dei neuroni cerebrali e contengono sulla loro superficie gli stessi recettori delle cellule del cervello. Questa particolare similarità permette un continuo scambio di informazioni e una spiccata sinergia tra i due cervelli.
L’intestino è quindi il solo organo a possedere un sistema nervoso intrinseco in grado di rielaborare i riflessi in completa assenza di input dal cervello o dal midollo spinale. Il sistema nervoso enterico è un residuo che abbiamo ereditato e conservato dal nostro passato evolutivo perché rappresenta una struttura caratteristica di molte forme di vita con una organizzazione biologica nettamente meno complessa di quella della specie umana.

domenica 14 maggio 2017

LA BARRIERA E IL MICROBIOTA INTESTINALE: SISTEMA COMPLESSO IN EQUILIBRIO DIFFICILE

Si è svolto a Milano il 6 Maggio un seminario avente come argomento  LA BARRIERA E IL MICROBIOTA INTESTINALE: SISTEMA COMPLESSO IN EQUILIBRIO DIFFICILE  tenuto dal Dott Edoardo Felisi (Milano)
Nel seminario è stato preso in esame il ruolo dell’Intestino alla luce dei recenti studi . In precedenza si riteneva infatti che l intestino avesse un ruolo solo nell ‘assorbimento dei cibi  , in realtà si è visto che l intestino rappresenta una vera barriera  con  funzioni di difesa  prevalentemente immunologica. La mucosa intestinale infatti riconosce i cibi (gli Antigeni dei cibi) e stabilisce una tolleranza (ovvero da il via al loro assorbimento). Inoltre il SISTEMA IMMUNITARIO INTESTINALE  (GALT) diffuso in tutta la lunghezza dell’ intestino, secerne anticorpi IgA e attiva Linfociti , passando queste informazioni al SISTEMA IMMUNITARIO DELLE MUCOSE (MALT) come quelle respiratorie  e a tutto il sistema linfatico (ghiandole , adenoidi , tonsille ecc.).

domenica 7 maggio 2017

CORTICOSTEROIDI : ANCHE LE TERAPIE BREVI PRESENTANO RISCHI


L'assunzione di corticosteroidi per via orale per un mese o anche meno è associato ad un aumento del rischio di gravi eventi avversi, tra cui infezioni, tromboembolia venosa e fratture. È quanto rivela una recente ricerca coordinata da Akbar Waljee, dell'University of Michigan Medical Center di Ann Arbor. Lo studio è stato pubblicato sul British Medical Journal. L'uso prolungato di corticosteroidi per via orale viene evitato proprio a causa dei rischi di gravi complicazioni associate come infezioni o malattie croniche come diabete o osteoporosi. Ma i dati clinici sui potenziali eventi avversi che si verificano a seguito di terapie brevi sono scarsi.

venerdì 28 aprile 2017

OSTEOPATIA E AUTISMO

L'autismo si contraddistingue per la presenza della cosiddetta TRIADE:
  • sviluppo anomalo e/o deficitario dell'interazione sociale: il bambino con autismo non riesce a sviluppare relazioni con gli altri,spesso non riesce ad interpretarne i gesti, a volte confonde le persone con gli oggetti,  evita lo sguardo diretto.
  •  Vi è una marcata compromissione della capacità verbale: spesso il linguaggio è ripetitivo e stereotipato: non amano comunicare con gli altri o lo fanno in un modo tutto loro, e ciò può portare all'isolamento  o all' "attaccamento". Hanno difficoltà nelle regole di base della comunicazione e, spesso, parlano senza consapevolezza.
  • I bambini con Autismo hanno un repertorio ristretto di attività e interessi: non amano  giocare con gli altri, preferiscono attività solitarie e il gioco d'immaginazione è assente. Loro non giocano ma  "osservano" i giochi.

domenica 23 aprile 2017

Fitogemmoterapia nell’allergia primaverile(terza parte)

Nella cura della rinocongiuntivite allergica è di notevole aiuto l’utilizzo di gemmoderivati  :

Ribes nigrum

Il Ribes nigrum  appartiene alla Famiglia delle Sassifragacee.
 E’ un arbusto spontaneo tipico del centro Europa e dell’Asia settentrionale  . Numerose sono le sue proprietà , antinfiammatorie, energetiche e antiallergiche. Si utilizza sia nella formulazione in Tintura Madre (in particolare nelle patologie reumatiche ) che sotto forma di Gemmoderivato (azione antiallergica, energetica , antinfiammatoria)
L’azione  antiallergica  è legata alle proprietà antistaminiche e di stimolo sulla corteccia surrenale.
La sua somministrazione infatti aumenta la concentrazione di cortisolo nel sangue, senza tuttavia determinare gli effetti collaterali dei corticosteroidi.
Sperimentalmente è stato dimostrato che agisce sui granulociti eosinofili.
Posologia:
come tutti i gemmoderivati va somministrato dopo i 3 anni di età(per il  contenuto debolmente alcolico) e le dosi  variano  in base al peso(una goccia per chilo di peso )

Fagus sylvatica  ( Faggio selvatico )

Appartiene alla famiglia delle Fagaceae.
È una pianta arborea, maestosa, a tronco dritto, che raggiunge facilmente i 25-30 m di altezza..

sabato 15 aprile 2017

La Redazione del Blog augura a tutti i suoi lettori
Buona Pasqua