domenica 22 aprile 2018

IN ARRIVO LA PRIMAVERA E …..L'ALLERGIA (prima parte)


Un milione e mezzo di bambini e ragazzi italiani soffrono di  allergie nasali e pollinosi, mentre un milione di ragazzi fino a 18 anni soffrono di asma. Numeri che aumentano, sia tra i più giovani che tra gli adulti, durante la stagione primaverile, in particolare nel periodo marzo-aprile, quando la fioritura e il rilascio di pollini di numerose piante - cipressi, mimose, ulivi, parietarie e graminacee – raggiunge il livello massimo. Questa è una sindrome stagionale indotta dalla presenza di allergeni inalanti che determinano  una eccesiva produzione di anticorpi IgE cui segue un’iper-reattività delle mucose  respiratorie .

domenica 15 aprile 2018

Argilla: una terra curativa

L’argilla , come molti altri rimedi naturali è un prodotto  molto complesso , le cui proprietà  non dipendono da un solo elemento, ma dall’interazione delle varie sostanze di cui è composto, che  ne moltiplicano l’efficacia.
Nel 1928, il prof. Laborde, docente alla Facoltà di Farmacia di Strasburgo, dichiarò: «La terra curativa, presa regolarmente o periodicamente, è il dono che purifica, vivifica, compensa e risana, proprietà essenziali della natura. È un potente dinamogeno che ristabilisce un equilibrio stabile risvegliando l’attività delle ghiandole».

Attualmente i suoi benefici  sono stati quasi dimenticati,  tuttavia chi la utilizza regolarmente conosce la sua affidabilità e maneggevolezza.
Le sue proprietà sono
antisettiche e battericide: 
è in grado di contrastare l’attività dei batteri creando un ambiente ostile alla loro crescita senza recare danno all’organismo, favorendo la riparazione dei tessuti.
Favorisce l’eliminazione dei parassiti intestinali aiutando a ripristinare l’equilibrio della flora microbica intestinale.

domenica 8 aprile 2018

Utilità del Tai Chi nella fibromialgia

Il tai chi, una disciplina tradizionale cinese che, tra le altre cose, aiuta a migliorare postura ed elasticità, avrebbe mostrato effetti benefici anche su persone che soffrono di fibromialgia, un disturbo dalle cause non ancora definite, che causa dolori in diversi distretti muscolari. E l'effetto benefico sarebbe simile a quello osservato dopo esercizio aerobico. A evidenziarlo è stata una ricerca pubblicata sul British Medical Journal da un team coordinato da Chenchen Wang, della Tufts University di Boston. 

domenica 1 aprile 2018

Auguri di Buona Pasqua

La nostra Redazione augura a tutti i suoi lettori una serena Pasqua

domenica 25 marzo 2018

LE PIANTE CHE CURANO : ARTIGLIO DEL DIAVOLO(Harpagophytum procumbens)

“Artiglio del Diavolo” è il nome comune con cui è conosciuta questa pianta perenne rampicante appartenente alla famiglia delle Pedaliacee. Diffuso nell’Africa Sud Occidentale ed in particolare nel deserto del Kalahari, in Namibia  e in Botswana, l’Artiglio del Diavolo deve il suo nome alle appendici dure che caratterizzano i suoi frutti ovoidali. Queste escrescenze sono dotate di robusti uncini che, penetrando nel corpo o nelle zampe degli animali, procurano serie ferite  e li costringono a compiere una specie di ballo scatenato per cercare di liberarsene. Il nome della pianta deriva appunto da “harpagos”, cioè uncino, riferito alle protuberanze acuminate dei suoi frutti legnosi. Nella medicina tradizionale sud africana l’Artiglio del Diavolo è utilizzato da secoli per la cura di malattie reumatiche, dolori articolari, febbre e problemi gastroenterici, dove viene sfruttata la sua azione di tonico amaro utile nei disturbi digestivi.

domenica 18 marzo 2018

“Metà dei farmaci in commercio sono inutili”

Farmaci inutili, esami prescritti senza senso. Silvio Garattini si scaglia contro l'eccessiva medicalizzazione. “Metà dei farmaci in commercio oggi sono del tutto inutili”. È quanto afferma Silvio Garattini, fondatore nel 1963 e direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri” secondo cui dei circa 12mila farmaci oggi in commercio andrebbe eliminato il 50%.
 L’assunzione di farmaci usati per malattie croniche (come le statine o gli antipertensivi) da parte di pazienti terminali, l’ozono per l’artrite, gli ultrasuoni per i disturbi muscolari, le camere iperbariche usate per disturbi per i quali non ci sono evidenze di miglioramenti, l’abuso degli integratori alimentari, privi di prove di efficacia. Questi alcuni esempi di trattamenti terapeutici inutili citati da Garattini in un'intervista all'Espresso.

domenica 11 marzo 2018

MENOPAUSA: DISTURBI LEGATI ALLA CARENZA ORMONALE

Non tutte le donne mostrano significativi disturbi in questo periodo.
Un 20% circa attraversa questa fase della vita con armonia perché possiede una buona “capacità di adattamento” dei tessuti e una stabilità affettiva ed emotiva.
La maggior parte delle donne lamenta invece uno o alcuni dei disturbi sotto citati, in vari gradi di gravità,  che è possibile addolcire con variazioni dello stile di vita e trattamenti terapeutici personalizzati

VAMPATE DI CALORE: sono sudorazioni, anche profuse, relative alla parte alta del corpo (tronco, collo, viso) che disturbano il riposo e possono creare disagio quando si manifestano davanti agli altri. Nei casi più gravi possono associarsi cefalea, palpitazioni e aumento della pressione arteriosa.
DISTURBI DEL TONO DELL’UMORE:  irritabilità, depressione, calo di memoria, ansietà, riduzioni del desiderio sessuale.